9 ASSURDI COMPLOTTI SUL CORONAVIRUS PER RALLEGRARE LA VOSTRA FASE2

  • Gli animali domestici trasmettono il coronavirus.

Recentemente è circolata la notizia che una signora di Hong Kong aveva infettato il suo adorato cane, mettendo in agitazione l’Italia e il mondo intero. A quel punto la domanda è sorta spontanea: “Non è che io sto dando da mangiare al mio gatto e questo mi starnutisce in faccia e io mi prendo il coronavirus?”.  Ma tranquilli, a meno che il vostro gatto o cane non faccia gli aperitivi a Milano, notizie confortanti giungono dal veterinario Cesare Pierbattisti, che assicura: “Non esistono prove, e mi sento di dire che sia altamente improbabile che il virus, presente nel cane o gatto, possa tornare all’uomo, perché sarebbe già emerso.”

  • La notte volano elicotteri per la sanificazione.

Basta mettere Fortunate Son, guardare fuori dalla vostra finestra e il panorama vi ricorderà il Vietnam di Forrest Gump. Se fate un fischio, gli elicotteri vengono anche a darvi la spesa. Bisogna fischiare tre volte. Ovviamente, la sanificazione avviene attraverso spruzzi di prodotto intimo Chilly. Purtroppo, non è così. Vi immaginate che bei sonni con quel rumore di pale?

  • Non è sicuro ricevere pacchi dalla Cina.

Io ne ho ricevuto uno, quindi sono infetto. A quanto pare, però, questi pacchi cinesi non trasmettono coronavirus, ma una nuova malattia creata dalla multinazionale Amazon per controllarci il cervello: la RosyBindinite. Nella forma grave causa piacere nel vedere Live non è la D’Urso, Non è l’Arena e Mario Giordano. Se invece avete la sfortuna di contrarre la forma letale arriva a farvi piacere la musica di Anna. Io ne sono affetto. Scusate, ora vado, che devo finire l’ultima puntata di Forum.

  • Distanza aumentata a 4,5 m.

Ebbene, sì, amici. Il virus vola a 90 cm da terra, quindi dovete lasciare i bambini sull’uscio della porta. Il virus cammina, prende il caffè, compra il giornale, ci prova con la vostra crush e prende voti più alti. Vi cammina in testa moralmente e non potete farci niente, tranne una cosa. Tenerlo a distanza di almeno 4,5 metri in modo da evitare che vi sparafleshi il cervello e vi rubi l’anima.

Ovviamente, scherziamo. Però lo studio cinese su cui era basata questa notizia era troppo “aneddotico” per il professor Burioni e senza prove sostanziali. Quindi potete stare tranquilli, il metro di distanza va più che bene. E poi se non ve l’hanno ancora detto, lavatevi le mani.

Era una sera buia e tempestosa, Li Han, capo medico della sezione “Malattie infettive” stava camminando con un ipod nano in tasca e ascoltava il penultimo album di Bugo, eccittato per la sua partecipazione al festival di Sanremo, di cui lui era un fan sfegatato. Ad un certo punto si era tolto le cuffie e aveva guardato negli occhi Hon Chi, suo compagno di reparto, chiedendogli “Come va la sperimentazione sui pipistrelli?”

“Bene, bene, tra un po’ saremo in grado di creare Batman”

“Avete risolto il problema dell’altezza?” Faceva questa domanda, guardando intensamente la teca dove c’erano tutti i batman di 50 cm creati fino ad allora che si muovevano.

“Sì, sì”

Intanto arrivò anche Suun Park, scienziata coreana, e lascio il suo caffè di fianco all’iPod nano di Li, non curandosi della pericolosità. Intanto Li Han le chiese “Con cosa li state nutrendo i pipistrelli?” “Birra Corona” “Perfetto!”.

Ma ad un certo punto la situazione cambiò, una scossa scosse il laboratorio, il caffè di Suun cade sull’ipod nano di Li che creò un cortocircuito proprio sulla plancia di comando e aprì le gabbie. Uscirono questi pipistrelli con le gambe da neonato e iniziarono a rincorrere gli scienziati e a starnutirgli in faccia articolando queste parole “Corona merda”. 

  • È tutto un complotto per distruggere Di Maio

Questa è in assoluto la teoria che più vi lascerà perplessi perché raggiunge livelli talmente assurdi che potrebbe sembrare reale. Il fatto è semplice: Stati Uniti e Francia avrebbero inventato questo virus per mettere in ginocchio economicamente la Cina, e al tempo stesso punire l’Italia e Di Maio per aver stretto il patto economico sulla nuova Via della Seta. Lo statista di Pomigliano D’Arco non si doveva permettere di fraternizzare con il nemico e opporsi all’Atlantismo! Ma se per voi non è abbastanza ecco il colpo di scena: in realtà il virus sarebbe tutta una finta. Una normalissima influenza, che mette a rischio solo gli anziani, e che viene ingigantita inviando killer negli ospedali cinesi (o corrompendo il corpo medico) per uccidere i contagiati più giovani, così da farli sembrare deceduti per il virus. Un inganno nell’inganno. È talmente bella che voglio crederci anche io.

  • Il 5G-coronavirus – la teoria a cui credono anche il mio fidanzato e la mia migliore amica.

Secondo la teoria portata avanti dal più famoso complottista italiano: Rosario Marcianò, questo nuovo virus sarebbe solo una grande menzogna, orchestrata globalmente dai poteri forti per nascondere una verità letale. A far ammalare le persone, e ucciderle, non sarebbe il virus, ma il 5G. La nuova tecnologia, infatti, sarebbe estremamente dannosa per l’organismo, e provocherebbe tutti i sintomi riscontrabili nei malati di coronavirus. Secondo questa teoria, il 5G faciliterebbe l’entrata del virus nel corpo umano. Questo a causa della “elettroporazione ad onde pulsate (5G), cioè apertura di pori temporanei nelle membrane cellulari, e trasferimento di sostanze o DNA estraneo.” Quindi non solo la tecnologia 5G provoca i contagi da coronavirus, ma potenzialmente sarà anche il veicolo attraverso cui verrà modificato il nostro DNA. MaLeDiZiOnE a VoI oNdE pUlSaTe!

  • BILL GATES e il VACCINO

Un’altra grande pista complottista è quella secondo cui il coronavirus in realtà sarebbe una grande macchinazione messa in atto da Bill Gates, ormai padrone dell’OMS in quanto più grande donatore privato, per dominare il mondo. Egli nel 2015 avrebbe pagato un istituto di ricerca britannico, il Pirbright Institute (di cui effettivamente risulta come sovvenzionatore), per creare il coronavirus, e brevettarne anche il vaccino. Il suo scopo? Diffonderlo nel mondo e poi dominare la Terra attraverso il vaccino. Effettivamente il Pirbright Institute stava lavorando ad un ceppo di coronavirus nel 2015, e ha realizzato un vaccino. Vaccino che funziona, però, per la bronchite infettiva aviaria, che infetta il pollame, e il delta-coronavirus suino, che infetta i suini. Praticamente, Bill Gates avrebbe speso milioni di dollari per diventare il terrore di Zio Tobia.

  • SoNo StAtI GlI aLiEnI

Come ultimo complotto non potevano mancare loro, i nostri mitici extraterrestri. Nell’ambito dei siti complottisti a tema UFO ha cominciato a circolare la voce secondo cui il coronavirus sia in realtà responsabilità degli alieni. Le ipotesi sono due: o è un’arma che alcuni extraterrestri stanno usando per conquistare il pianeta, oppure è una forma di virus alieno che è stato fatto filtrare per sbaglio sul nostro pianeta. In entrambi gli scenari gli alieni sono veramente degli infami. Perché? Beh perché ovviamente combinato il danno adesso gli alieni sarebbero in fuga dal pianeta. Maledetto E.T. ecco perché voleva chiamare casa…

Lorenzo Pedrazzi

Picca Silvia